Chiara Giacobbe Chamber Folk Band

Sabato 14 - Mulino di Cinto - 22:00

Il violino e il rock formano una bella coppia, affascinante e intrigante, soprattutto quando riescono a far convivere le loro personalità in modo armonioso, senza che l'uno prevarichi sull'altro, costruendo il giusto equilibrio tra l`ingombrante carico di storia che si porta dietro il primo e le esigenze di spontaneità e immediatezza del secondo. Dentro questa relazione molto particolare, e più “risolta” in tanti generi limitrofi (country, folk, Americana in genere), si muove anche Lionheart, opera prima di
Chiara Giacobbe, laureata al conservatorio di Alessandria e con tante collaborazioni importanti alle spalle (Lowlands e Yo Yo Mundi su tutti). Perché di rock si parla per questi 12 brani, tutti originali, che colpiscono subito anche perché non sono pezzi scritti intorno al violino ma canzoni tout court, dove poi lo strumento principe aggiunge il suo decisivo contributo. Pezzi dal feeling schietto ed energico, costruiti intorno al drumming discreto di Daniele Negro e Andrea Chellini, il crepitare del basso di Rino Garzia (che qua e là si prende con intelligenza e logica la scena, come in Alice), la trama sicura e il tocco riconoscibile delle chitarre (Marco Rovino e Luca Bartolini su due pezzi). Un sound di insieme davvero solido quello della Chamber Folk Band – e un paio di attacchi che lasciano il segno (I Can`t Get Over You e Song For M.) – che è la base su cui si appoggiano le diverse anime del violino della Giacobbe.

Ascolta il loro singolo >>

<< torna a Sagra delle Risorgive